Libri
Il piacere di girare le pagine









Subscribe to "Libri" in Radio UserLand.

quaranta

Click to see the XML version of this web page.

Click here to send an email to the editor of this weblog.


 10/23/07
 10/21/07
 10/20/07
 10/20/07
 10/20/07
 10/19/07
 10/15/07
 10/13/07
 10/12/07
 10/10/07
 10/8/07
 10/6/07
 10/6/07
 10/4/07
 10/1/07
 9/30/07
 9/28/07
 9/28/07
 9/26/07
 9/24/07
 9/24/07
 9/23/07
 9/22/07
 9/22/07
 9/19/07
 9/18/07


domenica 23 ottobre 2005
 

"Freakonomics", a dispetto del titolo, non è un libro sulla teoria economica. Levitt e Dubner applicano ragionamenti alle situazioni più impensate, dalla teoria economica (e statistica) prendono l'adorazione per i dati. Dall'analisi degli incontri di Sumo truccati, ai professori che barano per aiutare gli allievi, alle bande che vendono crack, all'esame di cosa influenza la criminalità, alla storia del Ku Kluk Klan, sono sempre gli stessi gli elementi che vengono presi in considerazione:
  1. una ricerca di una fonte dati attendibile
  2. un attento esame degli incentivi
  3. un'ipotesi non convenzionale
Il libro si legge molto volentieri, anche se i critici hanno ragione ad individuare il punto debole: gli autori preferiscono la soluzione non convenzionale e per questo non sono del tutto scientifici, invece che cercare la verità cercano una spiegazione interessante.

Alcune delle storie sono straordinarie, altre meno. Il libro è più avvincente di un thriller quando racconta di Suhdir Alladi Venkatesh, che è stato per sei anni embedded in una gang di spacciatori di crack nella famigerata zona di Chicago dove neppure i postini osano avventurarsi ("Our motto says to deliver mail in rain, sleet, and snow, but it doesn't say anything about dodging bullets"). E' impressionante scoprire quanto è pericoloso e quanto poco paga spacciare crack (uno spacciatore della banda di Venkatesh guadagna 3.3$/ora, viene ferito in media 2,4 volte l'anno e ha una probabilità di venire ammazzato del 25%, più alta di quelli che stanno nel braccio della morte in Texas). Il capitolo sui nomi che si danno ai bambini invece lo puoi saltare tranquillamente.

Non del tutto convincente, in alcune parti, ma raccomandato. Se vuoi sapere (ancora) di più puoi andare sul blog degli autori.




2:28:34 PM      comment []



Click here to visit the Radio UserLand website. © Copyright 2007 Massimo Morelli.
Last update: 23/10/2007; 8.43.20.site index

Ottobre 2005
Dom Lun Mar Mer Gio Ven Sab
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
Set   Nov